scuola parentale

Scuola parentale primaria

Per bambini e bambine della prima, seconda e terza classe della scuola primaria

a partire dal 21 settembre 2020

La Scuola della Casa Azzurra è la naturale prosecuzione dei laboratori ludico-espressivi che proponiamo dal 2018 e il frutto dell’esperienza di educazione, sostegno e cura che dedichiamo ai bambini e ai genitori dal 2004.

Nasce in forma di scuola parentale primaria (homeschooling o educazione parentale) per i bambini dai 6 agli 11 anni e prenderà inizio a settembre 2020 con il primo, secondo e terzo anno.

La Scuola della Casa Azzurra si ispira ai principi della Nuova Educazione Naturale e fa parte del progetto la Stanza dei Bambini.

Accoglieremo un numero massimo di 12 bambini.

In considerazione della complessa e delicata situazione, per venire incontro alle esigenze dei genitori,

LE PREISCRIZIONI SONO PROROGATE AL 30 SETTEMBRE 2020

Open Day de La Scuola della Casa Azzurra

26/09/2020 @ 09:30 – 12:00 –

Gli obiettivi

“L’Uomo è un Seme che sogna di germogliare, crescere e rivelare la sua Anima.”

  • Accompagnare il bambino secondo le sue esigenze e caratteristiche individuali e sostenerlo nel confronto con la fatica del crescere perché diventare grande sia per lui un’esperienza armoniosa e completa;
  • Condividere con papà e mamma la responsabilità e le scelte educative per crescere insieme con il figlio.

La proposta

“Un modello educativo ha come fondamento la Visione dell’Uomo che assume.”

Vogliamo creare un ambiente accogliente dove il bambino è accompagnato a crescere, fare esperienze e acquisire competenze nel rispetto dei suoi ritmi, nell’ascolto delle sue potenzialità, nel completamento dei suoi talenti.

Una scuola a tutti gli effetti che seguirà la programmazione ministeriale senza mai dimenticare che ogni bimbo è un germoglio unico, pronto a crescere e fiorire, che necessita tanto di stimoli quanto di cura e attenzione. Se la didattica mira quindi all’acquisizione delle competenze sarà la metodologia il punto cardine: non è importante solo quello che imparo ma come lo imparo.

Le classiche “materie” di studio sono viste nella loro più completa e ampia dimensione, nella consapevolezza che i saperi non sono cassetti singoli e differenti da aprire e chiudere ma esperienze che interagiscono tra loro in modo costante e dinamico.
La nostra proposta didattica si articola in LABORATORI di esperienza nei quali il bambino ha la possibilità di sviluppare:

  • competenze
  • modalità di espressione
  • costruzione di una comunità

Lavoreremo su tre aree principali:

Area umanistica

L’apprendimento della lingua madre, della storia personale e collettiva, dell’espressione artistica ed espressiva di sè.

Area scientifica

 Comprende le abilità logico matematiche e tecnico scientifiche.

Area olimpica

La sfera legata al corpo e al movimento, alla salute, al benessere, all’espressione di sé nella sperimentazione dei propri limiti e punti forza.

I laboratori dei Genitori

“I genitori crescono insieme ai propri figli”

Genitori e figli sono co-protagonisti: ogni gesto o proposta del genitore origina dai propri modelli educativi, biologici, culturali, agiti in maniera più o meno consapevole.

I Laboratori dei Genitori sono spazi di esperienza per riconoscere e confrontarsi con modelli di riferimento diversi al fine di confermare o evolvere, attraverso questo confronto, la propria impostazione educativa.

In questi spazi di esperienza condividiamo il percorso di crescita che l’educazione del figlio promuove.

La partecipazione dei genitori ai laboratori è considerata vincolante per l’iscrizione del figlio.

Gli educatori

AREA UMANISTICA

Cristina Ranzato

Sono una maestra ed un’attrice professionista, formatrice e cantante.
Figlia d’arte, da quando ho 8 anni recito in compagnie amatoriali per la messa in scena di commedie goldoniane.

Mi sono formata presso la “Scuola Internazionale di Creazione Teatrale Kiklos” di Padova e ho studiato canto lirico come soprano leggero con Massimo Dal Checco Modoni e metodo belting con Lucio Donati.
Realizzo e interpreto letture ad alta voce di narrativa classica e racconti popolari per bimbi e ragazzi

Nell’ambito della formazione conduco corsi serali per amatori e appassionati di teatro secondo il metodo di Jacques Lecoq.
Collaboro con gli enti scolastici come esperto esterno per la direzione di laboratori indirizzati ai bambini della scuola primaria.

Sono fondatrice e organizzatrice della compagnia BARABAO teatro.

AREA SCIENTIFICA

Enrica Frigerio

Genovese di nascita, mi trasferisco a Padova per completare il mio percorso universitario in Chimica. Da sempre molto appassionata al tema della comunicazione e dell’educazione scientifica, dopo la laurea decido di iscrivermi a un corso di Comunicazione e Divulgazione della Scienza e di sostenere gli esami in discipline psicologiche e pedagogiche abilitanti all’insegnamento. Comincia così la mia avventura come divulgatrice ed educatrice scientifica: collaboro con svariati festival e musei, fra cui il Musme – Museo della Storia della Medicina di Padova – dove lavoro nella creazione e nella conduzione di attività per bambini e ragazzi di tutte le età, dalla scuola dell’infanzia alle superiori. Quest’anno divento socia della Cooperativa sociale La Fucina delle Scienze, che si occupa di educazione scientifica e tecnologica portando attività didattiche nelle scuole del territorio.

La scuola per me è una realtà in cui tutti possiamo imparare e crescere insieme ai bambini.

AREA OLIMPICA

Marcello Lavezzo Bettin

Diplomato in lingue (Inglese, Francese, Spagnolo), sono appassionato di teatro e danza e coniugo questa passione con la creazione di piccoli spettacoli teatro-piscina.
Ho l’attestato di operatore socio-sanitario presso l’Azienda Ospedaliera di Vicenza, grazie ai tirocini e durante il mio percorso formativo entro in contatto con scuole e diverse realtà e decido di proseguire la mia formazione nel settore dell’educazione professionale. Mi laureo in Scienze dell’Educazione e della Formazione L19 all’Università degli Studi di Padova e mi formo come terapista A.B.A (Analisi del comportamento applicata) collaborando con diversi analisti comportamentali.
Nel frattempo lavoro come formatore per educatori ed operatori socio sanitari e ho collaborato a incontri presso l’Università degli Studi di Padova per educatori (modulo autismo educazione e gestione comportamenti problema).

Curo un angolo su rivista di settore Asperger trattando argomenti e rispondendo a domande di genitori ed operatori di tutta Italia.
Amo l’arte in generale, la danza, ma soprattutto sviluppare creatività nei bambini o ragazzi ed esprimere la libertà di emozioni attraverso l’arte come il teatro e la danza. Amo leggere libri per l’infanzia sia in inglese che in francese e stravolgere la storia per reinventarne ex novo.

Savino Ventura

Da sempre appassionato di musica, ho approfondito lo studio della chitarra, della tromba e del ritmo jazz.

Insegno chitarra acustica moderna.

Ho gusti molto versatili  e mi piace variare dal bluesone sporco ad un poetico arpeggiato, allo “spinto” metalloso.

Mi piace la musica che ad una struttura semplice compensa con una forte espressività oppure semplicemente la musica che non si lascia catalogare. Preferisco ritmi latini all’indie rock o allo ska punk, preferisco Violetta Parra a Pat Metheny, però preferisco Pendolum a Guccini. Come avrete capito non sono per niente confuso :).

Faccio parte di un duo narrante di nome Cane Mangiacane in cui la musica si fonde alla narrazione.

 

Perchè La Scuola della Casa Azzurra?

Scegli La Casa Azzurra se desideri una scuola

  • con un approccio pedagogico che accompagna tuo figlio/figlia a crescere, fare esperienze e acquisire competenze nel rispetto dei suoi ritmi, nell’ascolto delle sue potenzialità, nel completamento dei suoi talenti;
  • con una metodologia didattica che coniuga armoniosamente e attentamente la conoscenza con l’esperienza corporea e concreta, le competenze ministeriali con il teatro, la scultura, il movimento, l’osservazione scientifica, la robotica, le lingue, l’ecologia, il nuoto, il movimento ma anche il gioco e il silenzio;
  • senza confronti o giudizi, ma attenzione ad una crescita rispettosa, sostenitiva e incoraggiante;
  •  in cui sei presente e coinvolto, sempre, come co-protagonista e co-responsabile di ogni passo di crescita di tuo figlio/figlia;
  • dove non ci sono i compiti, ma esperienze e giochi proposti nel fine settimana che potrai fare con lui;
  • dove non c’è lo zaino tutti i giorni. Il venerdì porterà a casa i quaderni e i lavori della settimana e li potrete sfogliare insieme e il tuo bambino te li racconterà;
  • dove ci sono tantissimi libri, da leggere, raccontare, scoprire e quaderni e materiale didattico, stimoli, spunti perché il foglio è un momento di focalizzazione e concentrazione molto importante;
  • che si trova in un luogo dedicato, accogliente, con la piscina interna e un ampio spazio verde;
  • con educatori dinamici, curiosi, che amano la vita e voglio contribuire a costruire una società migliore, mettendo in gioco le loro qualità umani e professionali.

Sede

La Scuola della Casa Azzurra si tiene nella nostra sede, che comprende sale da lavoro, il giardino e la piscina con acqua riscaldata.
La sala ha un’entrata autonoma e le dimensioni della sala consentono il distanziamento dei bambini e lo svolgimento in sicurezza di tutte le attività.

sala_educazione

Inquadramento legale

L’Educazione Parentale, che è l’equivalente italiano del termine inglese ‘Homeschooling’, è riconosciuta dallo Stato Italiano a partire dalla costituzione (articoli 30 e 34), ma trova la sua definizione legale, come Istruzione Parentale, nel decreto legislativo n.62 del 13 aprile 2017, all’articolo 23 che recita testualmente:

“In caso di istruzione  parentale, i genitori dell’alunna o dell’alunno, della studentessa o dello studente, ovvero coloro che esercitano la responsabilità genitoriale, sono tenuti a presentare annualmente la comunicazione preventiva al dirigente scolastico del territorio di residenza. Tali alunni o studenti sostengono annualmente l’esame di idoneità per il passaggio alla classe successiva in qualità di candidati esterni presso una scuola statale o paritaria, fino all’assolvimento dell’obbligo di istruzione.”

Quindi i genitori che intendono provvedere in proprio all’istruzione dei minori soggetti all’obbligo, devono inviare annualmente al dirigente scolastico una comunicazione in cui dimostrano di averne le capacità la capacità tecnica o economica (decreto legislativo n.76 del 15 aprile 2005, art. 1 comma 4).
Va precisato che la scuola non esercita un potere di autorizzazione in senso stretto, ma un semplice accertamento della sussistenza dei requisiti tecnici ed economici.

FAQ

Com'è la giornata tipo?

La giornata a scuola inizia alle 7.45 e termina alle 16.00

All’arrivo ci sarà un momento iniziale di accoglienza, che nel momento di inserimento a inizio anno scolastico ovviamente coinciderà con la conoscenza del gruppo classe e degli educatori.

Dalle 8.00 alle 9.30 ci sarà il primo LABORATORIO (o umanistico o scientifico). I bimbi inizieranno giocando ed esplorando, tutte le “materie” verranno affrontate come “esperienze”. Dopo aver osservato, esplorato, scoperto ci sarà un momento di sintesi e verifica su foglio.

Dalle 9.30 alle 11.00 ci sarà il LABORATORIO VITALE (corporeo espressivo)

Dalle 11.00 alle 11.30 c’è un momento di merenda e gioco libero. Il gioco libero, sempre custodito dall’educatore, è momento di rilassamento e ricarica.

Dalle 11.30 alle 13.00 ci sarà il terzo LABORATORIO (o umanistico o scientifico in alternanza con quello proposto alle prime ore del mattino).

Dalle 13.00 alle 14.00 pasto.

Dalle 14.00 alle 15.30 esercitazione e consolidamento delle abilità ed esperienze vissute durante la mattinata.

Dalle 15.30 alle 16.00 gioco libero.

Ci sono i compiti da fare a casa?

No. Durante le ore pomeridiane è previsto l’esercizio, il ripasso di quanto sperimentato e appreso in mattinata. Ci saranno però delle esperienze, dei giochi che verranno proposti nel fine settimana, per permettere ai genitori di avere un ruolo attivo nella crescita del proprio figlio.

Serve lo zaino? Ci sono i libri di testo?

Libri tantissimi, da leggere, raccontare, scoprire. Quaderni e materiale didattico pure. Il foglio è un momento di focalizzazione e concentrazione. Zaino no. Il venerdì però sarà possibile portare a casa i quaderni e i lavori svolti durante la settimana, il bambino potrà sfogliare e raccontare la settimana vissuta a scuola e il genitore potrà monitorare il lavoro in corso d’opera.

Direzione e gruppo didattico

Direzione, coordinamento e area umanistica: La Casa Azzurra asd

Area logico-scientifica: La Fucina delle Scienze, Società Cooperativa Sociale di Padova

Area olimpico-espressiva: The School for Theatre Creators, Scuola Internazionale di Teatro con sede a Padova

Per la partecipazione alla Scuola della Casa Azzurra è richiesto un colloquio preliminare con i genitori.

MODULO RICHIESTA INFORMAZIONI

Fai il calcolo:

MODULO PRE-ISCRIZIONE

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Il sottoscritto


Genitore che esercita la patria potestà di


Formato gg/mm/aaaa


DICHIARAZIONE DI CONSENSO A TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI (obbligatorio)

Il titolare del trattamento riporta l’Informativa ai sensi degli artt. 12, 13 e 14 del GDPR relativa al trattamento dei dati personali, il trattamento delle informazioni che riguardano suo/a figlio/a, sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e tutelando la Sua riservatezza e i Suoi diritti. In particolare i dati idonei a rivelare l'origine razziale e etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute, possono essere oggetto di trattamento solo con il consenso scritto dell'interessato e previa autorizzazione del Garante per la protezione dei dati personali (art. 26). Ai sensi dell’art.13 del predetto decreto, Le forniamo quindi le seguenti informazioni.
1. Finalità del trattamento
I dati personali e sensibili di Vs. figlio/a e persona che esercita la patria potestà o la tutela che vengono richiesti e che sono o saranno successivamente da Voi comunicati sono necessari per l'attuazione del servizio di pre-iscrizione alla Scuola Parentale della Casa Azzurra.
Modalità del trattamento dei dati
In relazione alle indicate finalità, il trattamento dei dati di Vs. figlio/a e persona che esercita la patria potestà o la tutela è effettuato con o senza l’ausilio di strumenti informatici e, comunque in modo da garantirne la sicurezza, la riservatezza e l’anonimato dei dati stessi.
2. Diffusione a terzi
I dati saranno utilizzati all’interno della nostra associazione esclusivamente con la finalità su indicata.
Rifiuto conferimento dei dati
Il conferimento da parte Vostra dei dati in oggetto ha natura obbligatorio per i fini di raccogliere la preiscrizione alla Scuola Parentale. L’eventuale rifiuto non consentirà la dichiarazione di interesse.
3. Diritti dell’interessato
Il titolare del trattamento riconosce – ed agevola l’esercizio di tutti i diritti previsti dal GDPR, in particolare il diritto di chiedere l’accesso ai propri dati personali e di estrarne copia (art. 15 GDPR), alla rettifica (art. 16 GDPR) ed alla cancellazione degli stessi (art. 17 GDPR), alla limitazione del trattamento che lo riguardi (art. 18 GDPR), alla portabilità dei dati (art. 20 GDPR, ove ne ricorrano i presupposti) e di opporsi al trattamento che lo riguardi (artt. 21 e 22 GDPR, per le ipotesi ivi menzionate e, in particolare, al trattamento per finalità di marketing o che si traduca in un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione, che produca effetti giuridici che lo riguardano, ove ne ricorrano i presupposti).
Il titolare del trattamento riconosce, inoltre, al Cliente/interessato, il diritto di revocare detto consenso in qualsiasi momento, qualora il trattamento sia basato sul consenso, senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca.
Il titolare del trattamento informa, inoltre, il Cliente/interessato del diritto di proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali, quale autorità di controllo operante in Italia, e di proporre ricorso giurisdizionale, tanto avverso una decisione dell’Autorità Garante, quanto nei confronti del titolare del trattamento stesso e/o di un responsabile del trattamento.
4. Titolare responsabile de trattamento
Titolare del trattamento dei dati personali è LA CASA AZZURRA Associazione Sportiva Dilettantistica, con sede in Padova Via Anconitano 1, rappresentata dal sig. Roberto Mugliari, Presidente dell’Associazione. Responsabile del trattamento dei dati è il sig. Roberto Mugliari. Infine, i dati personali potranno essere conosciuti dagli operatori preposti al servizio (incaricati del trattamento dal titolare o dal responsabile).

Dichiaro di avere preso visione del su riportato Consenso dei Dati personali e di accettarlo*



Fai il calcolo: