scuola parentale

Scuola parentale primaria

Per bambini e bambine della prima e seconda della scuola primaria.

La Scuola della Casa Azzurra è la naturale prosecuzione dei laboratori ludico-espressivi che proponiamo dal 2018 e il frutto dell’esperienza di educazione, sostegno e cura che dedichiamo ai bambini e ai genitori dal 2004.

Nasce in forma di scuola parentale primaria (homeschooling o educazione parentale) per i bambini dai 6 agli 11 anni.
L’avvio è previsto a settembre 2022 con le prime due classi.

La Scuola della Casa Azzurra si ispira ai principi della Nuova Educazione Naturale e fa parte del progetto la Stanza dei Bambini.

Accoglieremo un numero massimo di 12 bambini.

Gli obiettivi

“L’Uomo è un Seme che sogna di germogliare, crescere e rivelare la sua Anima.”

  • Accompagnare il bambino secondo le sue esigenze e caratteristiche individuali e sostenerlo nel confronto con la fatica del crescere perché diventare grande sia per lui un’esperienza armoniosa e completa;
  • Condividere con papà e mamma la responsabilità e le scelte educative per crescere insieme con il figlio.

La proposta

“Un modello educativo ha come fondamento la Visione dell’Uomo che assume.”

Vogliamo creare un ambiente accogliente dove il bambino è accompagnato a crescere, fare esperienze e acquisire competenze nel rispetto dei suoi ritmi, nell’ascolto delle sue potenzialità, nel completamento dei suoi talenti.

Una scuola a tutti gli effetti che seguirà la programmazione ministeriale senza mai dimenticare che ogni bimbo è un germoglio unico, pronto a crescere e fiorire, che necessita tanto di stimoli quanto di cura e attenzione. Se la didattica mira quindi all’acquisizione delle competenze sarà la metodologia il punto cardine: non è importante solo quello che imparo ma come lo imparo.

Le classiche “materie” di studio sono viste nella loro più completa e ampia dimensione, nella consapevolezza che i saperi non sono cassetti singoli e differenti da aprire e chiudere ma esperienze che interagiscono tra loro in modo costante e dinamico.
La nostra proposta didattica si articola in LABORATORI di esperienza nei quali il bambino ha la possibilità di sviluppare:

  • competenze
  • modalità di espressione
  • costruzione di una comunità

Lavoreremo su tre aree principali:

Area umanistica

L’apprendimento della lingua madre, della storia personale e collettiva, dell’espressione artistica ed espressiva di sè.

Area scientifica

 Comprende le abilità logico matematiche e tecnico scientifiche.

Area fisico-vitale

La sfera legata al corpo e al movimento, alla salute, al benessere, all’espressione di sé nella sperimentazione dei propri limiti e punti forza.

I laboratori dei Genitori

“I genitori crescono insieme ai propri figli”

Genitori e figli sono co-protagonisti: ogni gesto o proposta del genitore origina dai propri modelli educativi, biologici, culturali, agiti in maniera più o meno consapevole.

I Laboratori dei Genitori sono spazi di esperienza per riconoscere e confrontarsi con modelli di riferimento diversi al fine di confermare o evolvere, attraverso questo confronto, la propria impostazione educativa.

In questi spazi di esperienza condividiamo il percorso di crescita che l’educazione del figlio promuove.

La partecipazione dei genitori ai laboratori è considerata vincolante per l’iscrizione del figlio.

Perchè La Scuola della Casa Azzurra?

Scegli La Casa Azzurra se desideri una scuola

  • con un approccio pedagogico che accompagna tuo figlio/figlia a crescere, fare esperienze e acquisire competenze nel rispetto dei suoi ritmi, nell’ascolto delle sue potenzialità, nel completamento dei suoi talenti;
  • con una metodologia didattica che coniuga armoniosamente e attentamente la conoscenza con l’esperienza corporea e concreta, le competenze ministeriali con il teatro, la scultura, il movimento, l’osservazione scientifica, la robotica, le lingue, l’ecologia, il nuoto, il movimento ma anche il gioco e il silenzio;
  • senza confronti o giudizi, ma attenzione ad una crescita rispettosa, sostenitiva e incoraggiante;
  •  in cui sei presente e coinvolto, sempre, come co-protagonista e co-responsabile di ogni passo di crescita di tuo figlio/figlia;
  • dove non ci sono i compiti, ma esperienze e giochi proposti nel fine settimana che potrai fare con lui;
  • dove non c’è lo zaino tutti i giorni. Il venerdì porterà a casa i quaderni e i lavori della settimana e li potrete sfogliare insieme e il tuo bambino te li racconterà;
  • dove ci sono tantissimi libri, da leggere, raccontare, scoprire e quaderni e materiale didattico, stimoli, spunti perché il foglio è un momento di focalizzazione e concentrazione molto importante;
  • che si trova in un luogo dedicato, accogliente, con la piscina interna e un ampio spazio verde;
  • con educatori dinamici, curiosi, che amano la vita e voglio contribuire a costruire una società migliore, mettendo in gioco le loro qualità umani e professionali.

Sede

La Scuola della Casa Azzurra si tiene nella nostra sede, che comprende sale da lavoro, il giardino e la piscina con acqua riscaldata.
La sala ha un’entrata autonoma e le dimensioni della sala consentono il distanziamento dei bambini e lo svolgimento in sicurezza di tutte le attività.

sala_educazione
19748737_1931333757145387_6313851048217934566_n

Inquadramento legale

L’Educazione Parentale, che è l’equivalente italiano del termine inglese ‘Homeschooling’, è riconosciuta dallo Stato Italiano a partire dalla costituzione (articoli 30 e 34), ma trova la sua definizione legale, come Istruzione Parentale, nel decreto legislativo n.62 del 13 aprile 2017, all’articolo 23 che recita testualmente:

“In caso di istruzione  parentale, i genitori dell’alunna o dell’alunno, della studentessa o dello studente, ovvero coloro che esercitano la responsabilità genitoriale, sono tenuti a presentare annualmente la comunicazione preventiva al dirigente scolastico del territorio di residenza. Tali alunni o studenti sostengono annualmente l’esame di idoneità per il passaggio alla classe successiva in qualità di candidati esterni presso una scuola statale o paritaria, fino all’assolvimento dell’obbligo di istruzione.”

Quindi i genitori che intendono provvedere in proprio all’istruzione dei minori soggetti all’obbligo, devono inviare annualmente al dirigente scolastico una comunicazione in cui dimostrano di averne le capacità la capacità tecnica o economica (decreto legislativo n.76 del 15 aprile 2005, art. 1 comma 4).
Va precisato che la scuola non esercita un potere di autorizzazione in senso stretto, ma un semplice accertamento della sussistenza dei requisiti tecnici ed economici.

FAQ

Com'è la giornata tipo?

La giornata a scuola inizia alle 7.45 e termina alle 16.00

All’arrivo ci sarà un momento iniziale di accoglienza, che nel momento di inserimento a inizio anno scolastico ovviamente coinciderà con la conoscenza del gruppo classe e degli educatori.

Dalle 8.00 alle 9.30 ci sarà il primo LABORATORIO (o umanistico o scientifico). I bimbi inizieranno giocando ed esplorando, tutte le “materie” verranno affrontate come “esperienze”. Dopo aver osservato, esplorato, scoperto ci sarà un momento di sintesi e verifica su foglio.

Dalle 9.30 alle 11.00 ci sarà il LABORATORIO VITALE (corporeo espressivo)

Dalle 11.00 alle 11.30 c’è un momento di merenda e gioco libero. Il gioco libero, sempre custodito dall’educatore, è momento di rilassamento e ricarica.

Dalle 11.30 alle 13.00 ci sarà il terzo LABORATORIO (o umanistico o scientifico in alternanza con quello proposto alle prime ore del mattino).

Dalle 13.00 alle 14.00 pasto.

Dalle 14.00 alle 15.30 esercitazione e consolidamento delle abilità ed esperienze vissute durante la mattinata.

Dalle 15.30 alle 16.00 gioco libero.

Ci sono i compiti da fare a casa?

No. Durante le ore pomeridiane è previsto l’esercizio, il ripasso di quanto sperimentato e appreso in mattinata. Ci saranno però delle esperienze, dei giochi che verranno proposti nel fine settimana, per permettere ai genitori di avere un ruolo attivo nella crescita del proprio figlio.

Serve lo zaino? Ci sono i libri di testo?

Libri tantissimi, da leggere, raccontare, scoprire. Quaderni e materiale didattico pure. Il foglio è un momento di focalizzazione e concentrazione. Zaino no. Il venerdì però sarà possibile portare a casa i quaderni e i lavori svolti durante la settimana, il bambino potrà sfogliare e raccontare la settimana vissuta a scuola e il genitore potrà monitorare il lavoro in corso d’opera.

Direzione e gruppo didattico

Direzione, coordinamento e area umanistica: La Casa Azzurra asd

Area logico-scientifica: La Fucina delle Scienze, Società Cooperativa Sociale di Padova

Area fisico-vitale: The School for Theatre Creators, Scuola Internazionale di Teatro con sede a Padova

Per la partecipazione alla Scuola della Casa Azzurra è richiesto un colloquio preliminare con i genitori.

MODULO RICHIESTA INFORMAZIONI

    Fai il calcolo: